RI-SCATTI MILANO MELTING POT – dal 16 al 27 gennaio 2016

Il secondo progetto dell’Associazione Riscatti ha puntato il fuoco sulla multietnicità e la multiculturalità di una metropoli come Milano in un Paese dove quasi mezzo milione di migranti sono titolari o soci d’azienda, sono una risorsa e non un problema sociale.

Per questo sono stati coinvolti uomini e donne di diverse nazionalità e culture e si raccoglieranno fondi da destinare al servizio Home Visiting dell’associazione CAF Onlus (www.caf-onlus.org) che sostiene giovani donne straniere con traumi migratori, con grave disagio sociale o storie di violenza alle spalle, in attesa di un bambino, favorendone l’integrazione.

18 cittadini, selezionati tra alcuni dei gruppi etnici che risiedono a Milano, integrati nel tessuto sociale della città, ci riportano il loro personale sguardo e la loro ricerca di integrazione che diventa ri-scatto. La finalità del progetto è restituire immagini di una Milano multiculturale e con vari livelli di integrazione: non degrado quindi ma ricerca della propria identità, geograficamente nuova e tradizionalmente antica. Una metropoli in costante evoluzione che include elementi e comunità molto diversi tra loro e che, se integrati nella società, possono rappresentare un arricchimento per tutti.
L’immigrazione in tal modo, in questo progetto, emerge come risorsa e non come disagio sociale.
Le comunità rappresentate nel progetto sono:
Argentina, Cina, Egitto, Filippine, Francia, Romania, Senegal, Spagna e Sri Lanka.

Gli stranieri selezionati hanno frequentato per due mesi un corso di fotografia tenuto da tre fotoreporter professionisti Gianmarco Maraviglia, Amedeo Novelli e Loris Savino e con macchine fotografiche date in dotazione da CANON hanno raccontato in un fotoreportage la loro vita. Una giuria di esperti ha selezionato il miglior percorso fotografico e le foto più belle di ciascuno dei partecipanti sono oggetto della seconda mostra di RISCATTI ONLUS al PAC Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano: RI-SCATTI MILANO MELTING POT dal 16 al 27 gennaio 2016 a cura di Chiara Oggioni Tiepolo.

Le foto saranno in vendita durante la mostra (ingresso gratuito) per raccogliere fondi a favore del servizio Home Visiting dell’Associazione CAF rivolto a giovani donne incinte con grave disagio sociale.

Workshop Riscatti Fotografi Multietnici Workshop Riscatti Fotografi Multietnici Workshop Riscatti Fotografi Multietnici Workshop Riscatti Fotografi Multietnici Workshop Riscatti Fotografi Multietnici Workshop Riscatti Fotografi Multietnici Presidente Associazione Riscatti - Federica Balestrieri Workshop Riscatti Fotografi Multietnici Workshop Riscatti Fotografi Multietnici Workshop Riscatti Fotografi Multietnici Workshop Riscatti Fotografi Multietnici

ALIOU DIOP, mediatore culturale |Senegal

ANALIA PIERINI, impiegata Unicredit | Argentina

ANTONIO GARCIA, cuoco | Spagna

BENJAMIN POLLEDO, consulente | Argentina

DAVID BASSAN, manager | Francia

FELICIA CHICIORANGEA, videoreporter free lance | Romania

JOHN PAOLO ESCALONA, studente | Filippine

MAMBAYE BOYE, metalmeccanico | Senegal

MARVIN NOLASCO, portinaio | Filippine

MENDIS NIMNA NAWODA, studente | Sri Lanka

MOHAMED ELSAIED, studente | Egitto

OLIVIER RACCHELLI, amministratore unico negozio di ottica| Francia

RADUA SHAHAT, studentessa universitaria | Egitto

PAUL ANDREW RAMOS, agente immobiliare | Filippine

SUPING HUANG, libera professionista | Cina

WU JIE, giornalista |Cina

ZAIDA MURIAS CADAVID, impiegata | Spagna

Related Projects